celiachia

Attenzione: noi non siamo medici ma unicamente soffriamo della malattia celiaca. Pertanto il nostro impegno non è quello di curare ma di cercare di sensibilizzare, di informare, di condividere. Noi trasmettiamo delle informazioni ma chi soffre di malattia celiaca deve rivolgersi ai medici specializzati. La nostra esperienza ed il confronto ( anche nei nostri viaggi ) con altre persone affette da malattia celiaca hanno insegnato a noi che non tutti i medici sono sufficientemente informati. Queste informazioni sono di carattere generale. Anche quando vi sarà diagnosticata la celiachia, è importante un controllo medico costante nel tempo.

 

COS’È LA CELIACHIA?

Celiachia è una malattia autoimmune che può verificarsi in persone geneticamente predisposte dove l’ingestione di glutine porta a danneggiare l intestino tenue. Si stima che sia interessata 1 persona su 100 persone in tutto il mondo.

Quando le persone affette da celiachia mangiano glutine [ una proteina presente nel frumento (comunemente chiamato grano) ed in altri cereali ad esempio farro segale e orzo, avena, kamut (grano egiziano), spelta, triticale, bulgar ( grano cotto), malto, greunkern (grano greco), seitan ( alimento ricavato dal glutine)], il loro corpo crea una risposta immunitaria che attacca l’intestino tenue. Questi attacchi portano a danneggiare il villi, piccole celiac-biological-imageprotuberanze ( come piccole dita ) che rivestono l’intestino tenue e che promuovono l’assorbimento dei nutrienti. Quando i villi vengono danneggiati, i nutrienti non possono essere assorbiti correttamente nel corpo.

La malattia celiaca è ereditaria, il che significa che si trasmette nelle famiglie. Le persone con un parente di primo grado con malattia celiaca (genitore, figlio, fratello) hanno 1 persona su 10 il rischio di sviluppare la malattia celiaca.

Effetti a lungo termine sulla salute

La celiachia può svilupparsi a qualsiasi età dopo che le persone cominciano a mangiare cibi o utilizzare farmaci che contengono glutine. Se non curata, la celiachia può portare a ulteriori gravi problemi di salute. Questi includono lo sviluppo di altre malattie autoimmuni come il diabete di tipo I e la sclerosi multipla (SM), dermatite erpetiforme (una eruzione cutanea pruriginosa), anemia, osteoporosi, infertilità e aborto spontaneo, condizioni neurologiche come l’epilessia e l’emicrania, bassa statura, e tumori intestinali.

Trattamento

Attualmente, l’unico trattamento per la celiachia è l’adesione permanente ad una dieta priva di glutine rigorosa. Le persone che vivono devono evitare cibi con frumento, segale e orzo, come il pane e la birra con glutine. L’ingestione di piccole quantità di glutine, come le briciole di un tagliere o tostapane, può innescare piccoli danni intestino.

Celiachia non diagnosticata o non trattata può portare a:

Condizioni di salute a lungo termine

  • Carenza di ferro anemia
  • Precoce osteoporosi insorgenza o osteopenia
  • Infertilità e aborto spontaneo
  • Intolleranza al lattosio
  • Carenze di vitamine e minerali
  • Disturbi del sistema nervoso centrale e periferico
  • Insufficienza pancreatica
  • Linfomi intestinali e altri tumori gastrointestinali (tumori maligni)
  • Disfunzione della vescica Gall
  • Manifestazioni neurologiche, tra cui atassia, crisi epilettiche, demenza, emicrania, neuropatia, miopatia e leucoencefalopatia multifocale

Altre Malattie autoimmuni

Più tardi é l’età della diagnosi, maggiore è la probabilità di sviluppare un disturbo autoimmune collegato : Morbo di Addison ; Autoimmune malattie della tiroide (Graves / di Hashimoto) ; Epatite autoimmune ; Malattia di Crohn ; Dermatite erpetiforme ; Gluten Atassia ; Cardiomiopatia dilatativa idiopatica; Artrite idiopatica giovanile; Artrite idiopatica giovanile ; Microscopico Colite ; Sclerosi Multipla; Neuropatia periferica; Primary biliari Cirrosi; Colangite sclerosante primitiva; Psoriasi; Sclerodermia; Sindrome di Sjögren; Diabete mellito tipo 1; Colite ulcerosa.

DIAGNOSI CELIACHIA

Ci sono due passi per scoprire se una persona soffre di malattia celiaca: lo screening e la diagnosi. Si dovrebbe sempre consultare un medico esperto sulla la malattia celiaca per garantire una corretta diagnosi.

Screening

Ci sono diverse test (sangue) sierologici disponibili per anticorpi della malattia celiaca, ma il più comunemente usato è chiamato un test tTG-IgA. Se i risultati dei test indicano la celiachia, il medico raccomanda una biopsia del piccolo intestino per confermare la diagnosi.

IMPORTANTE: Non devi avere una dieta priva di glutine. Se voi seguite su una dieta priva di glutine, esperti medici raccomandano un “Gluten Challenge” – il consumo giornaliero di glutine pari ad almeno 4 fette di pane da uno a tre mesi, seguita da una biopsia endoscopica con test sierologici.

Diagnosi

La diagnosi può essere raggiunto da subendo una biopsia endoscopica. Questa procedura viene eseguita da un gastroenterologo ed è una procedura ambulatoriale. Una biopsia è preso dell’intestino tenue, che viene poi analizzata per vedere se ci sono danni coerente con celiachia. La diagnosi può essere confermata quando si osservano miglioramenti, mentre su una dieta priva di glutine.

Sensibilità al glutine

Non tutte le persone che reagiscono negativamente al glutine in realtà hanno la malattia celiaca. I sintomi di sensibilità al glutine sono simili a quelli della celiachia. Le persone che hanno sintomi sensibili in risposta al mangiare glutine, ma non avranno danni intestinali e avranno una risposta negativa ai test per anticorpi della malattia celiaca.

I SINTOMI DELLA MALATTIA CELIACA

La malattia celiaca può essere difficile da diagnosticare perché colpisce le persone in modo diverso. Ci sono circa 300 sintomi noti che possono verificarsi nel sistema digerente o altre parti del corpo. Alcune persone con malattia celiaca non hanno sintomi evidenti. Tuttavia, tutte le persone con malattia celiaca sono ancora a rischio di complicanze a lungo termine, anche se non mostrano alcun sintomo.

 

Il nostri bambini

Sintomi digestivi sono più comuni nei neonati e nei bambini. Qui ci sono i sintomi più comuni che si trovano nei bambini:

  • gonfiore addominale e dolore
  • diarrea cronica
  • vomito
  • costipazione
  • feci pallide, maleodoranti o grasse
  • la perdita di peso
  • stanchezza
  • problemi irritabilità e comportamentali
  • difetti dello smalto dentale dei denti permanenti
  • crescita ritardata e della pubertà
  • bassa statura
  • difetto di crescita
  • Attention Deficit Hyperactivity Disorder (ADHD)

 

GLI ADULTI

Gli adulti presentano meno probabilità di avere sintomi digestivi, con solo un terzo che ha sintomi di diarrea. Gli adulti hanno più probabilità di avere:

 

  • carenza di ferro inspiegabile anemia
  • stanchezza
  • dolori articolari e alle ossa
  • artrite
  • fragilità ossea o osteoporosi
  • depressione o ansia
  • formicolio intorpidimento delle mani e dei piedi
  • convulsioni o emicranie
  • perdite nei periodi mestruali
  • infertilità o di aborto spontaneo ricorrente
  • afte all’interno della bocca
  • un’eruzione cutanea pruriginosa chiamata dermatite erpetiforme

Per avere una lista completa dei sintomi possibili della celiachia è utile consultare la :

LISTA della UNIVERSITA’ DI CICHAGO

http://www.cureceliacdisease.org/wp-content/uploads/2011/09/CDCFactSheets10_SymptomList.pdf

CDCFactSheets10_SymptomList PDF

 

Noi ci possiamo tenere informati, sensibilizzare i medici attorno a noi, scambiare informazioni ma noi dobbiamo sempre consultare un medico specialista. Healthy Mucosa_480 px

Anche dopo che la malattia celiaca è stata diagnosticata e noi seguiamo una dieta libera dal glutine noi dobbiamo fare i controlli medici. Solo i medici specialisti possono controllare e monitorare le conseguenze di una dieta libera dal glutine.

Celiachia - Immagine diagnosi

Celiachia – Immagine diagnosi

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone